Dalla stampa locale

L’attacco dell’Ingv agli amministratori

Da Telestense del 3 giu 2013

07 blog ingv“Il problema sismico è stato sottostimato in sede politico-amministrativa”. A un anno dal terremoto, in queste fredde parole si nasconde l’attacco lanciato dal blog dell’Ingv alla politica e agli amministratori. Il sisma dell’Emilia è il tema al centro dell’articolo in sui si parla di pericolosità sismica.

La comunità scientifica che scrive sul blog sottolinea che, da parte degli studiosi, non c’è stata nessuna sottostima della pericolosità sismica. “In Italia” però “da sempre”, si può leggere testualmente dal blog dell’Ingv, “vi è stata una notevole sottostima del problema sismico in sede politico-amministrativa”.

Un “ve l’avevamo detto” che da un anno a questa parte a Ferrara continua a far discutere. Secondo un’analisi fatta sul sito Estense.com dal docente di comunicazione dell’Università di Ferrara, Michele Fabbri, da parte dell’Ingv è “un’affermazione grave e importante perché da un lato scarica la comunità scientifica da ogni responsabilità mentre dall’altro chiede se le forze politiche e amministrative hanno rimediato alle precedenti mancanze”. Secondo Fabbri, “la posizione assunta dall’Ingv risente della “sindrome de L’Aquila”, dopo il processo che ha fatto tanto scalpore”.

Nel blog poi viene riportata la cronistoria degli avvertimenti sul rischio sismico in Emilia da parte dei geologi, un’ipotesi di pericolosità risalente al 1980. Da qui l’Ingv poi scrive che i danni riportati con le scosse di terremoto possono essere riconducibili anche al ritardo nell’emanazione delle normative antisismiche. “Le zone colpite”, si legge sul blog, “sono state classificate come sismiche solo a partire dal 2003 e non completamente fino al 2010”.

Per guardare il video clicca qui

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...