Dalla stampa locale

Un concerto in duomo per la ricostruzione

La Nuova Ferrara del 24/05/2013  ed. Nazionale  p. 3

Le offerte raccolte domenica sera nella cattedrale saranno consegnate al vescovo Negri che ne destinerà una parte anche alle nuove povertà

2013-05-24_15-32-57FERRARA. Ancora una volta il mondo della musica si mobilita, ad un anno dal sisma. E’ un messaggio di speranza, oltre che di raccoglimento nel ricordo, il concerto previsto per domenica 26, a partire dalle ore 21, all’interno del Duomo di Ferrara. In programma musiche di Antonio Vivaldi, con lo Stabat Mater e il Gloria. L’iniziativa è originata dall’associazione culturale ferrarese Bal’danza. «Abbiamo pensato a questa serata come ad un sogno possibile, che associa il sacro e la valorizzazione di uno dei luoghi storici di Ferrara», spiega la presidente Valeria Borasio. Il sogno alla fine si è avverato, grazie alla collaborazione di diversi soggetti. In primis c’è stata l’adesione di monsignor Luigi Negri: il ricavato delle offerte libere, raccolte in occasione del concerto, sarà consegnato all’arcivescovo di Ferrara-Comacchio e successivamente da lui destinato alla ricostruzione e alle nuove povertà. «Rendere cultura la fede fa parte degli obiettivi dell’episcopato di monsignor Negri» osserva don Franco Rogato a nome della Diocesi. Ma veniamo al programma musicale nel dettaglio. «Con Vivaldi abbiamo scelto un autore molto noto e universalmente celebrato – dice il direttore artistico di Bal’danza, Romano Valentini -. Lo Stabat Mater è un brano che porta con sé la ferita della morte, mentre il Gloria dà una sferzata alle coscienze e obbliga ad alzare lo sguardo affinché sempre si affermi e nulla vada perduto». Oltre sessanta gli artisti coinvolti. L’orchestra è composta da musicisti del territorio emiliano-romagnolo appartenenti a “La Grande Orchestra” della provincia di Ravenna e all’Orchestra Città di Ferrara. Il coro impegnato è quello di S. Spirito, diretto da Francesco Pinamonti. Voci soliste, il soprano Giulia Semenzato e il contralto Sara Mingardo. Direttore dell’esecuzione, Nicola Valentini, giovane artista ravennate. Le prove saranno aperte al pubblico a Palazzo Ludovico il Moro, nel pomeriggio di oggi e domani e nella mattinata di domenica. Sostegno garantito all’iniziativa da parte di Comune e Provincia, rappresentate in conferenza stampa dagli assessori Deanna Marescotti e Carlotta Gaiani, oltre che da Fondazione Carife e Ascom (presenti rispettivamente Guido Reggio e Giulio Felloni), Unindustria e altri soggetti pubblici e privati, tra cui l’associazione Ferrariae Decus, per cui è intervenuto Giacomo Savioli.

Fabio Terminali

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...