Dalla stampa locale

Dalla Regione 130 mila euro per i giovani delle zone colpite dal sisma

Dal Portale della Regione Emilia-Romagna del 9 mag 2013

La Regione ha stanziato 130 mila euro per sostenere l’aggregazione dei giovani e promuovere i progetti dei Comuni rivolti ai ragazzi fino ai 29 anni.
Le iniziative saranno a Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia e vanno da azioni di cittadinanza attiva a laboratori teatrali, dalla costituzione di reti per la realizzazione di attività per i giovani alla “riappropriazione” di spazi resi inutilizzabili dal terremoto, grazie a progetti proposti direttamente dai ragazzi.
I fondi assegnati sono stati suddivisi in base al numero di giovani residenti, alle statistiche della Protezione civile sui danni e ai bisogni specifici emersi nei sopralluoghi. Online i progetti

Giovani, artisti, musicisti, musica, concertoLa Regione ha stanziato 130 mila euro per sostenere l’aggregazione dei giovani nei territori colpiti dal terremoto dello scorso maggio e promuovere i progetti dei Comuni rivolti ai ragazzi fino ai 29 anni.

Le iniziative saranno avviate a Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia e spaziano da azioni di cittadinanza attiva a laboratori teatrali, dalla costituzione di reti per la realizzazione di attività per i giovani alla “riappropriazione” di spazi resi inutilizzabili dal terremoto, grazie a progetti proposti direttamente dai ragazzi.

Le attività e le priorità sono state definite all’interno della Cabina di regia regionale che riunisce gli assessori alle Politiche giovanili delle Province e dei Comuni capoluogo, partendo da un’analisi delle richieste di ogni singolo territorio. L’obiettivo unitario è quello di dare continuità al sostegno di giovani che si trovano a dover fare i conti con una condizione di precarietà emotiva legata all’esperienza vissuta e di dare opportunità per elaborare il trauma, acquisire consapevolezza delle proprie capacità, poter fornire il proprio contributo alla ricostruzione e sentirsi così soggetti attivi e partecipi.

“Abbiamo voluto pensare anche al post emergenza per non dimenticare e dare un sostegno concreto”, ha sottolineato l’assessore regionale alle Politiche giovanili Donatella Bortolazzi nel corso della presentazione dei progetti, che si è tenuta  in Regione insieme ai sindaci Sergio Maccagnani (Pieve di Cento) e Anna Vergnana (Galliera), al vice sindaco di Crevalcore Rita Baraldi, all’assessore alla Cultura del Comune di Cento Claudia Tassinari e all’assessore alla Scuola della Provincia di Reggio Emilia Ilenia Malavasi.

I fondi assegnati dalla Giunta regionale sono stati suddivisi sulla base del numero dei giovani residenti, delle statistiche della Protezione civile con riferimento ai danni subìti nei quattro territori e dei bisogni locali emersi nei sopralluoghi. Nel dettaglio i progetti in provincia di Modena hanno ricevuto un contributo regionale pari a 50 mila euro, Ferrara 40 mila euro, Bologna 25 mila e Reggio Emilia 15 mila euro. Informazioni sulle diverse iniziative saranno raccontate nel prossimo numero della newsletter YoungERnews, promossa dall’assessorato Progetto giovani della Regione Emilia-Romagna, in uscita il prossimo 3 giugno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...