Dalla stampa locale

Sisma, Scortichino: “Più sai, meno rischi”

Da Telestense del 22 apr 2013

BONDENO Piano intercomunale protezione civile-1Scortichino è stata senza dubbi, per quel che riguarda il territorio matildeo, l’epicentro del sisma. Sono ancora 225 su un totale di 1.400 le persone che sono ancora fuori dalla proprie abitazioni per colpa dei danni provocati dal terremoto di 11 mesi fa. Proprio nella frazione di Bondeno si contano infatti 664 ordinanze delle 1.858 totali. Numeri e dati snocciolati dall’Amministrazione Comunale nella serata organizzata lo scorso giovedì alla Sala Ragno. Il sindaco Alan Fabbri, presente con gli assessori Marco Vincenzi, Francesca Poltronieri e l’ufficio tecnico pressoché al competo, ha parlato delle nuove scuole, realizzate in sinergia con la parrocchia, per la presenza all’interno delle materne paritarie, ha annunciato che nel prossimo Consiglio comunale, sarà analizzato un documento concernente l’acquisto del terreno sul quale sorgerà il nuovo plesso. Uno dei due, assicura il primo cittadino, “perché investiremo sulle nuove scuole antisismiche, ma anche sul trasporto scolastico.”

Durante la serata sono stati affrontati anche progetti importanti come la pista ciclabile, per la quale sono all’esame alcune ipotesi, e soprattutto l’Argine diversivo: a giugno dovrebbero arrivare i dati delle indagini svolte per valutare il tipo di intervento da compiere, tenendo presente che OLYMPUS DIGITAL CAMERAsull’argine vi sono circa 400 costruzioni, comprese le attività commerciali.”

Intanto in tutte le case dei cittadini dell’alto ferrarese arriverà, via posta, l’opuscolo intitolato “più sai, meno rischi”: un autentico vademecum sulla sicurezza, realizzato dal coordinamento intercomunale del servizio della Protezione Civile. Una guida utile, approvata da tutti i Comuni dell’area, da conservare assieme all’elenco telefonico e agli strumenti di facile consultazione, spiega Stefano Ansaloni, presidente della Protezione civile dell’Alto Ferrarese e del corpo intercomunale di Polizia Municipale. Un elenco di numeri utili e riferimenti per le diverse emergenze: dal rischio neve, all’incendio domestico; dalla calamità di carattere idrogeologico, al fenomeno sismico. I kit predisposto per l’emergenza e le informazioni pratiche: chi contattare, quali sono le aree in cui possono essere allestiti centri di accoglienza. Nel progetto, 40mila opuscoli, costato 17mila euro, a carico dei comuni dell’Alto Ferrarese, anche uno spazio apposito dedicato all’associazionismo spiegando come si può diventare volontari della protezione civile.

VIDEO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...