Dalla stampa locale

Turismo, l’Emilia-Romagna riparte dopo il terremoto

Dal portale della Regione Emilia-Romagna del 18 apr 2013

Apre i battenti la Borsa regionale del settore. L’assessore Melucci: “La nostra regione è a posto ed è in piedi dopo il sisma”

L’Emilia-Romagna è pronta ad accogliere i tour operator di tutto il mondo e a dimostrare che la ferita del terremoto è superata. Domenica prossima, 21 aprile, apre i battenti il Buy Emilia-Romagna 2013, la Borsa regionale del turismo promossa da Confcommercio insieme ad Apt Servizi ed Enit. L’edizione di quest’anno “è molto importante per via della crisi – sottolinea l’assessore regionale al Turismo, Maurizio Melucci, questa mattina alla presentazione del Buy 2013 – ma anche perchè è la prima iniziativa strutturata dopo il terremoto. Ci serve per dire che l’Emilia-Romagna è a posto ed è in piedi”. Da domenica e fino al 25 aprile, dunque, oltre 100 tour operator provenienti da tutta Europa, Stati Uniti, Canada, Brasile, Argentina, Cina, India e Russia saranno a Bologna per scoprire e acquistare i pacchetti vacanza in Emilia-Romagna per i propri turisti. Ad accoglierli, un’ottantina di tour operator della regione.

Con una particolare attenzione ai mercati emergenti (Brasile, Argentina e Cina su tutti), saranno promosse le eccellenze dell’Emilia-Romagna: l’enogastronomia, il wellness, la Motor Valley (tema della serata di gala del 24 aprile al Museo Ferrari di Modena) e la cultura. L’evento di benvenuto sarà infatti domenica al Teatro comunale di Bologna, in omaggio ai 250 anni del teatro, ma soprattutto, grazie alla collaborazione con la Fondazione Carisbo, i tour operator stranieri potranno visitare i musei del circuito Genus Bononiae. L’assessore al Turismo del Comune di Bologna, Nadia Monti, ha sottolineato che “il 75% dei commenti positivi, soprattutto dei turisti stranieri, valutano Bologna come un gioiello nascosto”. Melucci coglie la palla al balzo. “Non avevo dubbi che Bologna avesse questo appeal – afferma l’assessore regionale – ma va promossa di più. La Regione c’è ed è disponibile a progetti di promozione di Bologna sui mercati esteri. Essere tra Venezia e Firenze non è una sfortuna, ma una opportunità”.

Presenti alla conferenza stampa di oggi anche Graziano Prantoni, assessore al Turismo della Provincia di Bologna, Liviana Zanetti, presidente di Apt Servizi, e Andrea Babbi, nuovo direttore generale dell’Enit. In Italia “bisogna avere il coraggio di investire in maniera unitaria sul turismo – sostiene Babbi – il lavoro del ministro Gnudi è stato preziosissimo, a volte anche nascosto ma prezioso per il futuro. Il Piano strategico del turismo andrà a beneficio anche del prossimo Governo. E l’attenzione al turismo contenuta nel Dpef approvato dal Consiglio dei Ministri è una bella cosa. Sono segnali istituzionali importanti”.

l portale della Regione Emilia-Romagna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...