Dalla stampa locale

Acri , sette milioni per la ricostruzione

La Nuova Ferrara del 19/04/2013  ed. Nazionale  p. 3

L’associazione delle fondazioni bancarie ha versato contributi per tanti progetti: ecco il piano delle donazioni nel Ferrarese

BOLOGNA. Ammonta a circa 24 milioni la somma raccolta dalle fondazioni bancarie a favore dei territori colpiti dal sisma in Emilia. Nel dettaglio, 18 milioni e 340 mila euro arrivano dagli enti che operano in quelle aree, i restanti 5,5 sono stati raccolti dalle fondazioni aderenti all’Acri, l’associazione nazionale che riunisce, appunto, fondazioni e casse di risparmio e verranno destinati alla ricostruzione di strutture scolastiche nelle province di Modena, Ferrara, Reggio Emilia e Bologna. Il punto è stato fatto in un incontro a Bologna, alla presenza del presidente Acri Giuseppe Guzzetti. Del totale oltre 14 milioni hanno finanziato interventi nel Modenese, 7 nel Ferrarese, la parte restante è stata distribuita tra il Reggiano (un milione e 110 mila euro) e il Bolognese (1 milione e 665 mila euro). Il 67% è destinato a strutture educative (15,9 milioni), il 13% a sostegno attività produttive (3 milioni), il 12% a servizi sanitari (2,8 milioni), 5% (1,4) a emergenze sociali, 3% (752.534 euro) a restauri d’opere d’arte. In provincia di Ferrara saranno finanziati i lavori per l’istituto Bassi Burgatti di Cento (un milione); la palestra della scuola elementare San Carlo di Sant’Agostino (150 mila euro); il nuovo polo scolastico di Vigarano Mainarda (350 mila euro); il nuovo polo scolastico di Bondeno (317 mila euro); la scuola materna San Bartolomeo di Ferrara (70 mila euro). La buona notizia arriva dalle Fondazioni Carife e Caricento e dall’impresa Recordati, industria chimica e farmaceutica con sede a Milano. I presidenti delle due Fondazioni bancarie, Piero Puglioli e Milena Cariani, hanno infatti comunicato alla presidente della Provincia, Marcella Zappaterra, di avere raccolto un milione a titolo di “contributo economico liberale”, scrivono, da destinare alla costruzione della nuova palestra dell’istituto scolastico centese. Si tratta di una quota dei fondi raccolti dall’Acri tra tutte le Fondazioni bancarie associate, per dare una risposta di aiuto concreto al territorio emiliano colpito dal terremoto. Fino a 470mila euro può attivare, invece, la disponibilità di contributo da parte dell’impresa milanese Recordati, espressamente previsti per dare attuazione al ripristino della funzionalità e all’adeguamento sismico del “Bassi-Burgatti”. La lettera giunta in Castello Estense è firmata dal titolare dell’impresa, Giovanni Recordati. «Sono molto grata alle Fondazioni bancarie del territorio e all’impresa Recordati – è il commento della presidente della Provincia di Ferrara – per il consistente contributo elargito, che ci consente di dare praticamente una soluzione definitiva al grosso problema strutturale e logistico dell’istituto tecnico di Cento. Grazie a questo aiuto – prosegue Marcella Zappaterra – possiamo in tempi più rapidi del previsto e anche certi, restituire una sede funzionale al Bassi-Burgatti».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...