Dalla stampa locale

San Cristoforo, apertura nei week end

Di Gian Pietro Zerbini su La Nuova Ferrara del 4 apr 2013

Da sabato agibile il tempio della Certosa solo per finalità turistiche, niente funerali e cantiere aperto nei giorni feriali

Sabato riapre la chiesa di San Cristoforo dopo 10 mesi e mezzo dal terremoto. Il tempio della Certosa ha subito con la doppia scossa di magnitudo 5.9 del maggio scorso danni gravissimi che ne hanno precluso l’agibilità.
La ferita più grande, quella in prossimità della facciata è stata suturata a tempo di record, ora rimane da intervenire soprattutto nelle cappelle della navata di destra dove appaiono ancora evidenti i segni del traumatico sisma del 2012. Sulla riapertura di sabato 6 aprile ha quindi prevalso una specie di compromesso tra chi voleva aprire il tempio subito nonostante siano ancora in corso lavori di ristrutturazione e chi invece voleva posticipare l’apertura alla conclusione del cantiere. Risultato: San Cristoforo sarà aperto al pubblico solo alcune ore nei week end e precisamente il sabato dalle 14 alle 17.30 e la domenica dalle 9 alle 14. Verrà celebrata solo una messa festiva alle 10 da don Carlo Maran, rettore della chiesa di San Cristoforo. Niente funerali al momento quindi all’interno della storica chiesa monumentale che verranno celebrati invece, come si sta verificando attualmente, nella sala del commiato.
L’apertura di San Cristoforo assume quindi una caratteristica squisitamente turistica e i visitatori potranno tornare ad ammirare lo splendido tempio. Purtroppo l’apertura anticipata consentirà di vedere solo pochissime opere. Dalle due pale del Bastianino poste ai lati del transetto, al San Cristoforo che campeggio nell’abside sempre per mano di Sebastiano Filippi oltre al coro ligneo. Tutti gli altri capolavori, che portano firme prestigiose, dallo Scarsellino a Roselli, da Naselli a Parolini. Nei prossimi giorni, il gruppo di lavoro coordinato dall’architetto Natascia Frasson sarà chiamato ad intervenire per chiudere le fessure nelle navate, agganciare ancora meglio la facciata e intervenire sul coperto per togliere il problema delle infiltrazioni.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...